Allarme caramelle

Additivi a base di petrolio nelle caramelle per bambini più popolari

Quanti genitori metterebbero prodotti petrolchimici nel cibo dei loro figli? Quando acquisti la maggior parte dei prodotti alimentari per bambini, però, si va incontreo a questo rischio.

Gli alimenti contengono ingredienti di derivazione petrolchimica, tra colori artificiali, aromi e conservanti; ingredienti che sono già stati collegati, dalla scienza, a problemi di salute, dall'iperattività al cancro.

Uno studio pubblicato sulla rivista Clinical Pediatrics ha esaminato solo i coloranti alimentari artificiali e ha trovato sostanze chimiche dannose nel 96,3% delle caramelle, nel 94% degli snack aromatizzati alla frutta e nell'89,7% delle miscele e delle polveri.

Il 43,2% di tutti i prodotti in commercio, per bambini e per adulti, vengono realizzati con colori artificiali. Per questo, i prodotti freschi (fatta eccezione per il salmone, la carne e alcuni latticini) sono gli unici che si salvano.

La classe più eclatante di additivi è certamente quella dei colori artificiali, collegati da tempo ad alterazioni del sistema nervoso dei bambini. La prova che i colori artificiali possono produrre un comportamento iperattivo ha già portato i paesi europei a richiedere etichette d'avvertimento sui cibi contenenti questi ingredienti.

Secondo il Centro per la scienza nell'interesse pubblico, la politica migliore è quella di evitare tutti gli alimenti fabbricati con colori artificiali, non solo a causa del potenziale rischio per la salute, ma perché gli alimenti colorati artificialmente sono in genere a basso valore nutrizionale.

I colori più pericolosi da tenere d'occhio sono:

Rosso 40: si trova nelle bevande analcoliche, caramelle, gelatine, pasticcini e persino salsicce. Il 40 rosso è noto per causare reazioni allergiche.

Blu 1: è il secondo colorante più comune, trovato in bevande, caramelle e prodotti da forno. Studi hanno suggerito che il blu 1 potrebbe aumentare il rischio di cancro e causare danni ai neuroni. È anche un noto allergene.

Giallo 5: è il terzo colorante più comune, utilizzato nelle caramelle, nei prodotti da forno e nei dessert. Causa reazioni allergiche, in particolare nei soggetti sensibili all'aspirina ed è sempre contaminato dagli agenti cancerogeni benzidina, 4-aminobifenile e i loro precursori biologici.

Giallo 6: è stato collegato ai tumori dei reni e delle ghiandole surrenali.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER