Agriturismo: tutto esaurito per l'estate 2015

Dopo la giornata trascorsa al mare o in città, la sera italiani e stranieri preferiscono soggiornare in un luogo fresco, come l'agriturismo

WhatsApp Share

 

Giornate in riva al mare, e notti in campagna, in agriturismo. Gli agriturismi, quest'anno, secondo l'Osservatorio dell'agriturismo di AgrieTour, il Salone nazionale dell'agriturismo e dell'agricoltura multifunzionale (Arezzo Fiere dal 13-15 novembre), segneranno il tutto esaurito e si prevede un +3% di presenze rispetto allo stesso periodo del 2014, anno in cui si era già registrata una crescita.

In realtà, faranno registrare un segno positivo, non solo gli agriturismi in prossimità del mare, ma anche le e strutture più vicine alle città d'arte quindi quelle tradizionali della Toscana, dell'Umbria, delle Marche, del Veneto e quelle di montagna, come Trentino e Valtellina.

Ad amare e scegliere l'agriturismo saranno soprattutto gli stranieri: si sposteranno in Italia il 25% di turisti d'Oltralpe. E mentre gli stranieri propendono per tranquillità (84%) e l'attenzione all'ambiente (79%), gli italiani preferiscono propendono per una vacanza all'insegna del mangiar sano (84%) e del risparmio (91%).

 

Rispetto al passato, cambia anche la compagnia con cui si soggiorna negli agriturismi. Se nel 2009 si sceglieva principalmente il proprio partner (57% contro 50%), oggi si preferisce soggiornare in agriturismo con tutta la famiglia, bambini compresi (54% contro 48%).

gc