Uber Pop è concorrenza sleale verso i taxi, a dirlo il tribunale di Milano

La popolare app che consentiva a chiunque di fare il tassista è stata dichiarata illegale

WhatsApp Share

Uber pop, la app che permette a chiunque di dare passaggi in auto e quindi sostituirsi in una certa misura al taxi è considerata fuorilegge. Il reclamo presentato dalla multinazionale è stato respinto.

Per il tribunale di Milano, in tutto il territorio nazionale UberPop deve essere bloccato; è una lotta iniziata nelle scorse settimane dopo che l'associazione di categoria dei tassisti aveva sollevato la questione.

'Il Tribunale di Milano - hanno spiegato i legali dei tassisti all'ANSA - ha definitivamente confermato il blocco del servizio Uber-pop in tutto il territorio italiano, per evidente concorrenza sleale, ed ha esteso l'inibizione anche nei confronti del singolo driver. Non possiamo che essere soddisfatti di questo risultato - hanno aggiunto -. È la terza volta, infatti e nell'arco di meno di tre mesi, che i giudici milanesi hanno emesso provvedimenti volti al blocco della app. A questo punto non ci sono davvero più alibi: il servizio non potrà più essere riattivato".

Uber pop è un servizio che attraverso una app consente di ottenere passaggi in auto a pagamento, tramite carta di credito, da privato a privato.

Il servizio Uber 'tradizionale', detto 'Uber Black', invece è più simile al noleggio con conducente.

Già lo scorso anno erano iniziate le proteste in tutta Europa contro Uber.

a.po