Scoperto un nuovo pianeta simile a Mercurio

Gli scienziati hanno individuato un nuovo pianeta del sistema extrasolare, simile a una palla di cannone

WhatsApp Share

Il sistema solare contiene otto differenti pianeti che orbitano attorno al sole. Mentre la maggior parte dei pianeti più piccoli nel sistema solare sono simili alla Terra per composizione, con un piccolo nucleo di metallo solido che costituisce solo una parte della massa totale del pianeta, Mercurio è diverso: il 70% è rappresentato dal nucleo metallico (ferro) e il 30% dal mantello di silicati.

La scoperta di questo nuovo pianeta extrasolare, in un sistema stellare a centinaia di anni luce di distanza, potrebbe far luce sull’origine misteriosa di Mercurio. Gli scienziati hanno individuato questo sconosciuto “inquilino” dello spazio dopo aver scoperto tre pianeti in orbita attorno a una singola stella nana arancione, chiamata K2-229. Si dice che K2-229 sia più piccola e leggermente più giovane del nostro sole, e si trovi a circa 340 anni luce dalla Terra, nella costellazione della Vergine.

I ricercatori hanno quindi analizzato uno dei pianeti, K2-229 b, poiché era quello che assomigliava maggiormente a Mercurio ed era anche quello più vicino alla stella nana.

K2-229 b descrive un'orbita attorno alla propria stella circa 100 volte più piccola di quella che la Terra disegna attorno al sole. Durante il giorno, le temperature possono raggiungere 3.737 gradi Fahrenheit, o 2058 gradi Celsius. Mercurio, invece, descrive un’ orbita attorno al sole circa 2,6 volte più piccola di quella che disegna la Terra e le sue temperature diurne possono raggiungere 801 gradi Fahrenheit o 427 gradi Celsius.

Cosa faranno ora gli scienziati? Cercheranno di comprendere la sua nascita e, facendo un parallelismo, quella di Mercurio. Mercurio, con la sua composizione, è un’eccezione del sistema solare: sapere che in altri sistemi esistono eccezioni dello stesso tipo apre le porte a nuove ipotesi sulla sua origine.

Mercurio, come d’altronde Giove, Marte, Saturno e Urano, continua ad affascinarci con i suoi misteri.