Il grande ritorno delle stelle marine

Qualche anno fa era stato lanciato l'allarme di una loro possibile scomparsa: invece, le stelle marine del Pacifico si sono riprese

WhatsApp Share

07 Febbraio 2018

Sono talmente tante le brutte notizie che arrivano dall'ambiente che quasi si pensa di aver letto male quando c'è qualcosa di positivo da poter annunciare. E invece, questa volta non ci devono essere fraintendimenti. Anche se qualche anno fa sembrava che fossimo in procinto di perdere completamente le stelle marine dopo che una misteriosa sindrome da deperimento aveva rapidamente ucciso milioni di queste creature dal Canada al Messico, i ricercatori hanno da poco annunciato che le stelle marine stanno facendo un grande ritorno.

La sindrome da deperimento delle stelle marine, che è collegata al riscaldamento globale e quindi al riscaldamento delle acque, ha colpito la costa occidentale dal 2013 al 2014, causando una sorta di «dissoluzione» delle stelle marine, alle quali cadevano gli arti, si sgonfiavano e si rovinavano. Il numero degli esemplari è colato a picco, almeno fino a oggi: oggi si può dire che, proprio dove sembravano completamente scomparse, le stelle marine sono tornate.

Una notizia incredibile se si pensa che i tipi di decessi che si erano registrati avevano dei numeri davvero elevati – anche se ce ne erano sempre stati, in ogni decennio, a partire dagli anni '70, non erano mai stati come quelli del 2013.

Chiaramente, prima di metterci a festeggiare questo ritorno, è bene ricordare che anche se i numeri sono in crescita, la malattia non è completamente scomparsa: sembra essere ancora attiva a Washington e non è mai stata completamente bloccata né in California né in Oregon. Tuttavia, gli esperti sono ottimisti: la loro speranza è che le future generazioni di stelle marine del pacifico saranno più resistenti alla malattia.