Ribes nero e menopausa

Le donne in menopausa dovrebbero mangiare più ribes nero, per prevenire la perdita di tessuto osseo

WhatsApp Share

I cambiamenti ormonali sono una delle principali cause di perdita ossea e osteoporosi. Le donne in menopausa, in particolare, hanno maggiori probabilità di andare incontro a una perdita ossea perché sono carenti di estrogeni, un ormone “rosa” che impiagato nella protezione delle ossa.

Per contrastare tutto questo, i ricercatori dell'Università del Connecticut hanno suggerito che le donne in menopausa dovrebbero mangiare più ribes nero

Gli studiosi dell'Università del Connecticut hanno rivelato, infatti, che il ribes nero potrebbe aiutare a prevenire la perdita di tessuto osseo. Nel loro studio, pubblicato sul Journal of Medicinal Food, il team ha esaminato l'effetto del ribes nero sulla massa ossea di topi carenti di estrogeni.

Studi precedenti aevano rivelato che le antocianine del ribes nero hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie che potrebbero potenzialmente migliorare la massa ossea.

Per lo studio, i ricercatori hanno condotto l'ovariectomia di 54 topi. Successivamente il team ha somministrato a questi due tipi di dieta, una contenente estratto di ribes nero ricco di antocianine e una no.

Hanno quindi misurato la densità minerale ossea, il volume dell'osso trabecolare e i marcatori ossei sierici.

L'ovariectomia ha ridotto significativamente la densità minerale ossea e il volume dell'osso trabecolare, ma il trattamento del ribes nero ha ridotto a sua volta la perdita ossea indotta dall' ovariectomia. Inoltre, il trattamento ha ridotto l'attività di riassorbimento osseo e la formazione di cellule simili agli osteoclasti.

Questi risultati suggeriscono che il ribes nero, oltre a ridurre il gonfiore delle gambe, potrebbe davvero contrastare la perdita ossea data dalla menopausa.