Le controindicazioni di un'esposizione alle luci blu

Una nuova ricerca collega i lampioni a LED ad un aumentato rischio di cancro

WhatsApp Share

I ricercatori della University of Exeter e del Barcelona Institute for Global Health hanno esposto le loro conclusioni circa il legame, secondo loro molto forte, che esiste tra l'esposizione all'illuminazione a LED e l'aumento del rischio di cancro al seno e alla prostata. La luce blu che viene emessa da questo tipo di dispositivi, infatti, sembra influenzare sia i ritmi circadiani che i modelli di sonno, diventando quindi importante anche sui nostri livelli ormonali. 

Non è la prima volta che una ricerca racconta come i lampioni turbino l'equilibrio naturale degli esseri umani – ovvero quello di avere il buio di notte e la luce di giorno –, portando a un aumentato rischio di cancro. Come spiegato dai ricercatori, a seconda della sua intensità e della sua lunghezza d'onda, la luce artificiale, in particolare nello spettro blu, può ridurre la produzione e la secrezione di melatonina che, oltre a regolare i cicli del sonno, funziona come antiossidante anti-infiammatorio. Anche la luce blu che viene anche emessa dagli schermi dei tablet, dei telefoni, dei computer e della TV è colpevole in questo senso.

Questa ricerca, che è stata pubblicata sulla rivista «Environmental Health Perspectives», si è concentrata sui lampioni a LED, proprio nel momento in cui molte città stanno operando il passaggio verso questo tipo di illuminazione perché è più efficiente dal punto di vista energetico e meno costosa rispetto a quella tradizionale.
Lo studio ha incluso più di 4.000 persone in 11 regioni distinte della Spagna e ha anche incorporato anche immagini prese a bordo della Stazione Spaziale Internazionale per poter avere un senso più completo dell'impatto della luce blu su scala globale ed arrivare alla sua conclusione di correlazione secondo cui sia il tumore alla prostata che quello al seno sono associati ad una elevata esposizione alle luci notturne che si presentano nello spettro del blu.