Asma e vaccini

Secondo un nuovo studio, i bambini con l'asma hanno bisogno di un vaccino anti-influenzale annuale

WhatsApp Share

Uno studio, recentemente pubblicato sulla rivista «Pediatrics», lancia il seguente messaggio: la chiave per i bambini che soffrono di asma è un vaccino antinfluenzale annuale.

Gli scienziati hanno spiegato che il punto è che se questi bambini vengono colpiti dal virus dell'influenza sono molto alti i rischi che il trattamento di emergenza per un attacco d'asma fallirà, in pratica invece di avere il 18% di rischio di fallimento del trattamento, con l'influenza il rischio salirà al 40%.

Come è noto, l'asma è una malattia cronica delle vie aeree, una condizione che comporta una difficoltà di respirazione indotta da spasmi della muscolatura bronchiale che può portare i bambini piccoli in ospedale se subentra anche l'influenza ad aggravare la condizione. Per questo il nodo della questione è il vaccino antinfluenzale, perché si devono difendere i malati dalla concomitanza di queste due situazioni.

Per lo studio, i ricercatori hanno esaminato circa 1.000 bambini trattati per attacchi di asma moderati o gravi nel pronto soccorso di cinque ospedali canadesi, analizzando anche i tamponi prelevati dal naso dai bambini per determinare se presentassero l'influenza o un altro virus respiratorio. Quasi due terzi sono risultati positivi a un'infezione virale e quando gli sono stati somministrati i trattamenti standard per un attacco d'asma – tra cui corticosteroidi orali e broncodilatatori per via inalatoria – il 19% non ha risposto ai farmaci.

I pazienti con influenza o parainfluenza hanno dimostrato di avere una probabilità maggiore del 37% di non rispondere al trattamento, rispetto al 13% per i bambini senza virus.

Gli scienziati hanno detto che il vaccino antinfluenzale, ripetuto ogni anno, è un modo semplice per difendersi da queste complicazioni.