10 regole per sopravvivere ai tumori

Ecco le 10 regole per sopravvivere ai tumori

WhatsApp Share

 

Al tumore si può sopravvivere. Lo testimoniano 25 milioni di persone nel mondo, e più di 2 milioni in Italia. Sono questi i ‘survivors’, che aumentano, fortunatamente, ogni giorno, anche grazie ad un intervento psicologico ad hoc.

‘Alcuni - spiegano gli oncologi, che discuteranno di questi aspetti in occasione del convegno 'Grandangolo 2015: Tumori dell'anziano e cancer survivors in oncologia ed ematologia' promosso dall'Accademia Nazionale di Medicina, che si terrà a Milano il 20 e 21 aprile - possono essere considerati guariti perché da molti anni non sono più evidenti segni della loro malattia. Per altri, sempre più spesso, grazie alle moderne cure, il cancro si è trasformato in una 'condizione cronica' con cui convivere, prendendo farmaci è sottoponendosi a regolari controlli’.

 

Ed è proprio dagli esperti di Humanitas Cancer Center che arrivano i 10 consigli per sopravvivere al cancro:  

1. Non avere paura di affrontare il futuro con speranza e consapevolezza. Celebra la tua vittoria contro il cancro, da ricordare come un anniversario o un compleanno; può aiutarti a vivere il futuro     in modo più sereno.
 
2. Porsi degli obiettivi specifici, misurabili e credibili.

3. Mantenere uno stile di vita sano.

4. Richiedere dall'équipe curante un piano di controlli dettagliato. Ricordati degli screening e degli esami periodici.

5. Farsi seguire sempre da esperti.

6. Controllare gli effetti collaterali.

7. L'amore verso il partner e la famiglia sono uno stimolo per tornare alla vita. Se l'intimità durante la malattia ne ha risentito, non abbiate timore di parlarne con uno specialista.

8. Attenzione alla vita sociale. Le relazioni con amici e parenti possono esser messe a dura prova durante la malattia.

9. Tornare al lavoro.

10. Aiutare chi sta vivendo la stessa esperienza. Sconfiggere la malattia ti rende una persona speciale agli occhi di chi sta ancora lottando contro il cancro. Valuta la partecipazione ad iniziative di volontariato o unisciti alle associazioni di malati ed ex pazienti per dare il tuo contributo. 

gc