Napoli, inaugurata la nuova tratta della Metro Universita' a firma di K. Rashid

Inaugurata oggi alla presenza delle istituzioni napoletane la fermata della Metropolitana che collega il polo universitario con il centro. Arte, mobilità e futuro in un intreccio caratteristico e nuovo. Rashid ha usato la tecnica lenticolare dell'azienda italiana 3D

WhatsApp Share

Installazioni dell’architetto Karim Rashid, struttura policroma e luminosa. Sono alcune delle caratteristiche della nuova stazione della linea 1 della metropolitana di Napoli ’Universita’’, inaugurata oggi dal sindaco, Rosa Iervolino Russo. Dopo molti anni di lavoro e uno studio lungo sulla progettazione sia della struttura che degli interni, oggi, dunque, e’ stata consegnata alla citta’ una nuova fermata della metropolitana, quella di Piazza Bovio, fermata che servira’ il centro storico e in particolare il polo universitario della Federico II e dell’universita’ Orientale. All’interno della stazione si trova una scultura ideata dall’architetto di origine turca Karim Rashid chiamata Synopsis, e realizzata a Napoli dall’artigiano Corrado Tamborra. La nuova tratta della linea 1 piazza Dante-Piazza Bovio effettua, per ora, un servizio ’navetta’ ed attraversa la tratta non ancora terminata delle fermate intermedie Toledo e piazza Municipio. Accanto all’inaugurazione della nuova stazione si consegna ufficialmente alla citta’ anche Piazza Bovio completamente rinnovata. ’Questa giornata segna un importante passo per la citta’ - ha spiegato il sindaco Iervolino - molte persone hanno lavorato per questo obiettivo, e’ una delle fermate piu’ belle della citta’.

Karim Rashid per la realizzazione delle sue opere in 3D adotta il sistema H3D®System lenticolare. Le opere in questione rappresentano la  più grande installazione lenticolare del mondo e sono state realizzate mediante un ambiente di modellazione 3D virtuale.

Per maggiori info: TreD - Catania, Via Bergamo, 6 - 95123. Tel. 095361731, fax 095356608

sito internet: http://www.magicphoto.it/

(fonte: Ansa/Ecoseven.net)