Guida sicura: 5 nuovi sistemi delle auto di nuova generazione

Analizziamo insieme alcuni sistemi di sicurezza che le auto di nuove generazione offrono

WhatsApp Share

 

La tecnologia aiuta la sicurezza, anche alla guida della propria auto. Le case automobilistiche stanno lanciando, nelle vetture di nuova generazione, diversi sistemi che promettono di ridurre gli incidenti, le distrazioni e di aiutare il conducente ad essere più 'cosciente' alla guida. Analizziamone insieme alcuni.

 

Head-Up Dispaly

Nobili rappresentanti di una declinazione della realtà aumentata, sono stati ideati, già dalla fine degli anni Sessanta, per gli aerei da caccia e gli elicotteri militari. Il sistema si basa sulla proiezione di immagini su di un elemento ottico, il combiner, la cui trasparenza non ostacola la visione dell'ambiente circostante. In poche parole, si tratta di uno schermo in grado di visualizzare delle immagini proiettate, che potrebbero aiutarci nella guida, fornendo informazioni come la distanza di sicurezza che si separa dall'auto di fronte. A sperimentare gli Head-Up Dispaly è, in particolare, Land Rover. La diffusione di questi schermi è al momento ridotta: alcuni Paesi ne vietano l'utilizzo.

 

Telecamere a 180 gradi

Parliamo in particolare di Ford. LA nuova S-Max sarà dotata di una telecamera frontale con visuale a 180 gradi (Front Split View Camera), che permetterà al guidatore di guardare dietro gli angoli e oltre gli ostacoli. Una piccola rivoluzione che potrebbe evitare numerosi incidenti, soprattutto agli inconcri e quando si vuole uscire da un garage.

 

Sedili e cinture intelligenti

Sedili e cinture di sicurezza intelligenti. Grazie ad uno studio realizzato nell'ambito del progetto Harken, sostenuto da università e aziende europee del settore, le auto saranno presto dotate di sedili e cinture di sicurezza che indicheranno quando l'autista è stanco e ha necessità di riposare. Sedile e cintura sono in grado di misurare attraverso sensori incorporati la frequenza cardiaca e la respirazione. Il battito cardiaco è infatti un forte indicatore di attenzione e concentrazione, mentre la respirazione profonda e lenta indica uno stato di rilassamento o di riposo.

 

Dadss, l'etilometro integrato all'auto

Si tratta di un programma che controlla automaticamente il livello di alcool nel sangue del guidatore e impedisce, senza la necessità di intervento esterno, che l'auto stessa venga messa in moto. Chi ha bevuto non potrà guidare, nemmeno se volesse correre il rischio. Il controllo avviene grazie a un sensore a infrarossi che 'penetrando' la pelle del guidatore rileva la concentrazione di alccol nel suo sangue. Il sistema è impostato per bloccarsi quando il tasso alcolemico supera lo 0,08% che è il limite negli Stati Uniti (in Italia sarebbe quindi abbassato).

 

L'auto che educa i giovani

 

La nuova Chevrolet Malibu è dotata del General Motors Teen Driver, un sistema che monitora il comportamento del giovane al volante e limita alcune funzioni. Facciamo un esempio concreto: se le cinture di sicurezza anteriori non vengono allacciate, il sistema audio viene subito spento e iniziano una serie di avvertimenti sonori e visuali. I genitori potranno, grazie ai dato che raccoglie il sistema, monitorare il comportamento dei figli: sapere qual è la velocità massima raggiunta, la distanza percorsa o il numero di volte in cui è intervenuto un sistema di sicurezza.

gc