Le auto parleranno ai pedoni

Google ha brevettato un sistema che consentirà alle vetture di comunicare

WhatsApp Share

Abbiamo già parlato delle auto a guida autonoma di Google, delle ricerche che di mese in mese aggiungono nuovi standard di sicurezza e affidabilità a quella che sarà l’auto senza conducente del futuro.

Gli ultimi passi avanti sono stai compiuti sulla comunicazione tra la vettura e chi si trova nei paraggi. Si parla di messaggi scritti su un display e di messaggi vocali diffusi da altoparlanti, una misura molto utile per la sicurezza degli ipovedenti. La Google car potrebbe avere anche un braccio robotico che sarà in grado di comunicare a gesti.

In effetti le auto tradizionali non hanno la capacità di comunicare direttamente ciò che l'auto sta per fare. ‘Fermare la macchina senza fornire altri segnali potrebbe non essere sufficiente a rassicurare i pedoni che è davvero sicuro attraversare’ spiegano a Google.

Un altro indizio di quanto Google stia puntando sull’auto a guida automatica ci viene dall’assunzione di Robert Rose, che dal maggio scorso era l'ingegnere capo del team "Autopilot" di Tesla

Insomma la sfida per toglierci il volante dalle mani prosegue tra le più grandi aziende di tecnologia del pianeta.

Google ha impostato le sue vetture per andare piano, anche troppo secondo la polizia che ne ha fermato una.