Ecoinvenzioni: la cupola che accoglie il sole in casa grazie ad uno specchio

La cupola LightCatcher è l'interessante soluzione green proposta per illuminare la casa in modo naturale e tagliare drasticamente i consumi di energia elettrica 

WhatsApp Share

 

Una speciale cupola che accoglie il sole in casa grazie ad uno specchio. Si tratta, in pratica, di un'interessante 'soluzione green' proposta per illuminare la casa in modo naturale e tagliare drasticamente i consumi di energia elettrica.

La speciale cupola, denominata 'LightCatcher' e realizzata dall'azienda belga 'EcoNation', è dotata, in particolare, di uno speciale specchio integrato che, con un'apertura sul tetto di casa di circa 1.6 mq, fornisce luce solare sufficiente ad illuminare una superficie domestica da 60 fino a 120 mq.

La cupola 'LightCatcher', una volta posizionata sul tetto di casa, funziona in modo abbastanza semplice: all'interno della copertura in piolicarbonato, lo specchio cerca il punto ottimale attraverso cui 'accogliere' il sole per illuminare naturalmente l'abitazione.

Lo specchio, nello specifico, cattura la luce in entrata, che viene riflessa, filtrata e amplificata in un pozzo di luce (ossia una soluzione architettonica moderna che indica uno spazio vuoto di piccolissime dimensioni dove si 'dilata' l'illuminazione) prima di diffondersi in tutto l'edificio. 

Anche in presenza di nuvole, 'LightCatcher' utilizza un sensore per regolarsi automaticamente: grazie all'integrazione di un piccolo pannello fotovoltaico, il dispositivo riesce a garantire un'illuminazione artificiale ad alto risparmio energetico senza la necessità di doversi alimentare attraverso la rete elettrica. Secondo i progettisti, l'innovativo dispositivo dovrebbe consentire di tenere spente le luci tradizionali di casa per una media di dieci ore al giorno.

La cupola 'LightCatcher' è stata infatti ideata principalmente per i grandi edifici dal tetto piatto, ma può essere applicata anche su grandi fabbriche, centri di distribuzione e capannoni agricoli.

 

La cupola è attualmente in commercio ed è stata già installata in luoghi con grandi sale, come l'aeroporto Schipol di Amsterdam e alcuni centri commerciali del Belgio. Si tratta al momento dell'unica 'cupola ad illuminazione naturale' ammessa agli incentivi statali, che in base ai vari Paesi, possono variare dal 18 al 50% del costo. Per maggiori informazioni è possibile consultare questo sito

gc