Ecoinvenzioni: il caricabatterie micro idroelettrico che si tiene in tasca

Il caricabatterie micro idroelettrico Blue Freedom è l’innovativa soluzione proposta per l’alimentazione alternativa ed ecologica dei piccoli dispositivi elettronici

WhatsApp Share

 

Il caricabatterie micro idroelettrico è l’innovativa soluzione proposta per l’alimentazione alternativa ed ecologica dei piccoli dispositivi elettronici. Si tratta, in pratica, di uno speciale 'alimentatore' che sfrutta l’energia idroelettrica per ricaricare cellulari, luci al LED o sistemi GPS, dalle dimensioni così ultra compatte e ridotte da essere comodamente infilato in tasca.

Il nuovo caricabatterie micro idroelettrico, denominato 'Blue Freedom' e realizzato dalla start up tedesca 'Aquakin Hydropower', è costituito, in particolare, da una sorta di 'ciambella' di 20 cm di diametro e contenente una batteria di 5000 mAh, al centro della quale si trova la micro turbina da 5 Watt. Proprio la microturbina, al momento del bisogno, può essere rimossa e posizionata in un ruscello o sotto l’acqua corrente, e in 60 minuti catturerà abbastanza energia per alimentare per 10 ore un cellulare.

Il caricabatterie 'Blue Freedom', è inoltre estremamente efficiente, impermeabile ed ultra leggero: la micro turbina idroelettrica infatti, pesa solo 400 grammi, mentre l'intera struttura, grande quasi quanto un frisbee, è in grado di caricare qualsiasi dispositivo elettronico via USB, utilizzando un piccolo LED per visualizzare il buon funzionamento dell'alimentatore.

Il caricabatterie micro idroelettrico 'Blue Freedom', attualmente, può essere acquistato pre-ordinandolo on-line, grazie ad una recente raccolta fondi su Kickstarter che ha recentemente raggiunto il suo obiettivo per la produzione in serie e l'uscita sul mercato. 'Blue Freedom' sarà quindi disponibile da ottobre 2015, a partire da un prezzo di 157 euro. Per maggiori informazioni sulle pre-ordinazioni on-line del prodotto, è possibile consultare questo sito.

gc