Usate le pasticche per lavatrice? Fate attenzione

Se usate le cialde per lavatrici, prestate molta attenzione. Perché? Ve lo diciamo subito…

WhatsApp Share

 

Piccole, colorate e invitanti al tatto: le pastiglie per lavastoviglie o lavatrice ricordano le caramelle, soprattutto  ai bambini, che possono confonderle e mangiarle. L’allarme arriva dallo studio del Nationwide Children's Hospital, che ha visionano le cartelle cliniche di 17.230 bambini sotto i 6 anni che hanno ricevuto le cure nei centri antiveleni.

Le cartelle cliniche mostrano che oltre il 60% dei bambini vittima di intossicazioni che hanno ingerito le cialde dei detersivi per lavatrici, hanno tra 1 e 2 anni. ‘Le cialde sono piccole, colorate e possono apparire agli occhi dei più piccoli come caramelle o mini succhi di frutta. Bastano pochi secondi di disattenzione per far sì che il bambino afferri le pasticche di detergente, le rompa e ne ingoi la sostanza chimica’, spiega Marcel J. Casavant, co-autore dello studio e direttore de Centro anti veleni dell'Ohio.

Vediamo qualche numero nello specifico. Dall'analisi effettuata dal Nationwide Children's Hospital, è emerso che quasi la metà (48%) dei bambini ha vomitato il contenuto delle cialde dopo averle ingerite; il 13% ha accusato invece un principio di soffocamento, l'11% dolore agli occhi con irritazione, il 7% sonnolenza e infine un altro 7% ha avuto una congiuntivite.

 

Per evitare che i bambini potessero ingerire le cialde, diverse aziende produttrici sono corse ai ripari hanno introdotto modifiche nel confezionamento, con l'aggiunta di etichette di avvertimento e una chiusura del pacco di cialde 'a prova di bambinò. ‘Non è chiaro - suggeriscono i ricercatori - se tutte le cialde in commercio siano veramente sicure, è necessaria quindi una norma nazionale che preveda indicazioni più severe su questo fronte. Chi ha figli piccoli in casa dovrebbe usare il detersivo tradizionale invece delle cialde’.

gc