Perché dormire sul lato sinistro

Il lato che scegliamo per il sonno può influire sul nostro benessere

WhatsApp Share

La posizione in cui dormiamo ha un effetto sulla nostra digestione. Basti pensare che nell'antichità alcuni erano soliti stendersi per 10 minuti per facilitare la digestione.

Anche la medicina orientale ayurvedica, utilizzata in India fin dall'antichità, suggerisce di scegliere il nostro lato sinistro quando ci corichiamo.

Il lato sinistro del corpo è il lato 'linfatico': la maggior parte dei fluidi linfatici del nostro corpo passano per il dotto toracico, che è collocato sul nostro lato sinistro. In sostanza, dormendo sul lato sinistro favoriamo il drenaggio linfatico.

Inoltre sia lo stomaco che il pancreas si trovano nella parte dinistra del corpo e per quest dormendo su questo lato la digestione avviene con meno intoppi. I succhi gastrici si canalizzano più facilmente e aumenta la secrezone degli enzimi pancreatici. 

E se decidete di schiacciare un pisolino, ovviamente stendendovi sul lato sinistro, ricordate che anche la durata è importante: si consiglia di non superare i 20 minuti, come spieghiamo in questo articolo.

a.po