Freddo e ipertensione: tanti i italiani dal medico o al pronto soccorso

In questo periodo negli studi del medici di medicina generale e nei pronto soccorso c'è un'importante affluenza di pazienti ipertesi

WhatsApp Share

Il freddo non solo abbassa le nostre difese immunitarie, esponendoci al rischio di raffreddori e influenze, ma fa aumentare anche la pressione. Per questo l’inverno è nemico di chi soffre di ipertensione. 

Ecco 10 regole per provare a ridurre la pressione alta.

Il freddo, ha spiegato all'AdnKronos Salute Giuseppe Derosa, responsabile del Centro universitario diabete e malattie metaboliche del Policlinico San Matteo-Università di Pavia ”dà una vasocostrizione, un po' come accade mangiando il sale, e questo fenomeno fa salire la pressione. Così i valor pressori di un paziente possono essere non controllati nonostante i farmaci: occorre adeguare la terapia. In questo periodo negli studi del medici di medicina generale e nei pronto soccorso c'è un'importante affluenza di pazienti ipertesi, con tutti i problemi di una pressione non controllata”.

"Il medico di medicina generale o lo specialista devono seguire attentamente in questo periodo i loro pazienti ipertesi, adattando la terapia e aumentando il dosaggio dei medicinali - aggiunge Derosa - Al contrario nella tarda primavera, quando le temperature salgono e lo fanno magari all'improvviso, la pressione può scendere troppo. In questo caso occorre adeguare la terapia riducendola”.