7 milioni di euro per migliorare la raccolta differenziata al Sud

Comieco, in accordo con Conai e ministero dell'Ambiente, stanziano 7 milioni di euro per incrementare la percentuale di raccolta differenziata

WhatsApp Share

 

Comieco si impegna a migliorare la raccolta differenziata di carta e cartone nel sud Italia, 'area in cui si registrano ingenti ritardi sui livelli di raccolta ma che mostra anche un notevole potenziale di sviluppo'. L'azienda stanzia 7 milioni di euro, d'intesa con Conai (Consorzio nazionale imballaggi) e il patrocinio del ministero dell'Ambiente con l'obiettivo di incrementare la percentuale di raccolta differenziata. L'aumento della raccolta è 'una sfida cruciale per l'Italia e in particolare per il Mezzogiorno', afferma il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti.

'Bisogna saldare un'alleanza a tutti i livelli tra istituzioni e cittadini, fatta di responsabilità di governo e buone pratiche quotidiane. Il Sud ha fatto grandi passi in avanti, con punte di eccellenza, per allontanarsi da quei modelli di inefficienza che hanno determinato solo costi enormi per la collettività e per l'ambiente'. 'Dobbiamo avvicinarci sempre più a un futuro a 'discariche zero', fatto di riuso e rigenerazione - conclude Galletti - l'unico possibile per garantire uno sviluppo sostenibile al nostro Paese'.

 

Ad esser coinvolta nel piano di sviluppo della raccolta differenziata sono ben 8 regioni: Abruzzo, Puglia, Campania, Calabria, Basilicata, Molise, Sicilia, Sardegna. I comuni interessati sono circa 70; tra questi ne sono stati individuati alcuni su cui intervenire a sostegno della raccolta, finanziando l'acquisto di attrezzature, nuovi automezzi e campagne di comunicazione: Pescara, Foggia, Bari, Napoli, Caserta, Palermo, Messina, Siracusa, Ragusa, Sassari, Sciacca e Catania.

gc