Il cambiamento climatico ci è costato 400 miliardi in 30 anni

Aumenterà il rischio inondazioni, siccità e malattie infettive

WhatsApp Share

Cambiamento climatico non è un concetto astratto: significa maggior rischio di inondazioni e siccità e facile diffusione di malattie infettive.

A lanciare l’allarme è l’Agenzia europea per l'Ambiente che stima in più di 400 miliardi di euro il costo degli eventi estremi legati al clima per il periodo 1980-2013.

Secondo il report 'Cambiamenti climatici, impatti e vulnerabilità in Europa al 2016', l'Europa occidentale sarà probabilmente colpita da frequenti inondazioni mentre la siccità potrebbe colpire le regioni meridionali e sud-orientali.

Tra le conseguenze del global warming c’è anche la perdita di biodiversità sulla terra e in mare. E anche per l'Everest potrebbe cambiare tutto.

Il costo per eventi estremi legati al clima - sottolinea l'Agenzia - in 33 Stati europei che sono membri dell'Agenzia è stato stimato in più di 400 miliardi di euro per il periodo 1980-2013, più alto nella regione del Mediterraneo.

"Il grado dei futuri cambiamenti climatici e dei suoi impatti dipenderà dall'efficacia dell'attuazione dei nostri accordi globali per tagliare le emissioni di gas a effetto serra", ricorda l'amministratore delegato Hans Bruyninckx, sottolineando anche la necessità di mettere in atto "le giuste strategie e politiche di adattamento".