Credito d’imposta in agricoltura: pronti i moduli

Si possono presentare le domande per ottenere il credito d'imposta tra il 20 e il 29 febbraio

WhatsApp Share

Nuove opportunità nel settore agricolo: sono disponibili i moduli per fare richiesta per ottenere il credito d’imposta.

La modulistica è disponibile sul sito del Ministero delle politiche agricole e la misura riguarda le imprese che si sono costituite in un contratto di rete e operano nel settore agricolo e agroalimentare.

Il contratto di rete esiste dal 2009 e permette la collaborazione tra imprese su progetti e obiettivi condivisi con lo scopo di aumentare la capacità innovativa e la competitività.

Una nuova opportunità che si affianca ai molti finanziamenti regionali al settore.

La richiesta va inoltrata tra il 20 e il 29 febbraio 2016.

È riservata a imprese agricole, della pesca e dell’allevamento ittico, oltre alle piccole e medie industrie che operano nell’agroalimentare.

Il credito concesso riguarda il 40% delle spese sostenute tra il 2014 e il 2016 per investimenti effettuati per:

  • sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi, 
  • sviluppo tecnologie
  • cooperazione di filiera

Tra le spese che possono concorre al credito si possono considerare sia quelle per:

  • acquisto, la costruzione o il miglioramento di beni immobili 
  • acquisto di beni strumentali mobili, quali attrezzature e strumentazioni necessari per lo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie
  • cooperazione di filiera

che quelle considerate 'costi indiretti'; quindi:

  • spese professionali relative alla costituzione della rete
  • le spese per software e hardware funzionali al progetto di rete
  • costi di ricerca e sviluppo,
  • spese per l’acquisizione di beni immateriali (marchi, brevetti, licenze, diritti)
  • costi per la formazione, per la promozione e per la comunicazione della rete di imprese