Le tre aziende vincitrici del premio sviluppo sostenibile

Assegnati a Ecomondo i premi della Fondazione per lo sviluppo sostenibilie

WhatsApp Share

Ci sono aziende che si distinguono per attività e progetti che producono rilevanti benefici ambientali, hanno un contenuto innovativo e positivi effetti economici e occupazionali. A loro è dedicato il Premio sviluppo sostenibile,  istituito per il sesto anno consecutivo dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile e da Ecomondo-Fiera di Rimini con l’adesione del Presidente della Repubblica.

GeenApes si è aggiudicata il premio 'start up green' poiché hanno messo a disposizione di cittadini e aziende di uno strumento capace di generare e condividere consapevolezza,  conoscenza, diffusione di buone pratiche  e di azioni concrete eco-sostenibili e eco-innovative, operando come piattaforma di social networking, con una applicazione snella, coinvolgente e di facile utilizzo. L’applicazione di GreenApes,  può essere utilizzata  anche dalle aziende per coinvolgere i dipendenti in comportamenti ecologici e in  buone pratiche aziendali.

Cascina Pulita di Borgaro Torniese in provincia di Torino  ha ricevuto il premio  per il servizio di raccolta e riciclo dei rifiuti prodotti da imprese agricole .Ha organizzato una efficace raccolta  della vasta gamma dei rifiuti  delle aziende agricole, utilizzando un sistema  innovativo basato su mezzi di multi-raccolta separata per le diverse tipologie  (filtri olio e aria, oli usati, accumulatori esausti, contenitori per fitofarmaci, imballaggi, teli agricoli  ecc) occupandosi anche dell’avvio al loro corretto riciclo . Con la realizzazione del nuovo impianto “Wash clean ”, realizza anche la bonifica di contenitori in HDPE per fitofarmaci e altre sostanze pericolose. 

La Saint Gobain Vetri spa - Verallia ha ricevuto il Premio per la sezione ”Eco-design per la sostenibilità” per la realizzazione della bottiglia, prodotta utilizzando più dell’80% di vetro riciclato per il marchio Lurisa.

Il podio del premio per lo sviluppo sostenibile non si ferma alle prime tre posizioni: ci sono altre imprese interessanti che hanno ricevuto una targa, eccole divise per categoria:

Sezione eco design per la sostenibilità

Alisea Recycled&Reused Object Design di Cavazzale (Vi); Colorificio San Marco di Marcon (Ve); Favini di Rossano Veneto (Vi); Fonti di Vinadio di Vinadio (Cn); Giochisport di Muggiò (Mb); Ikea Italia Retail di Carugate (Mi); Rètro di Manuela De Sanctis di Roma; Samsung Electronics Italia- Cernusco (MI); Quid Cooperativa Sociale di Verona. 

Sezione start up per la sostenibilità

Allevamento Etico di Graffignana (Lodi); Asjagen di Rivoli (To); EcoTecnoMat (Modena): Geniusom di Napoli; Nativa di Milano; PlanBee di Firenze; Proacqua EWS di Rovereto (Tn); Seelko di Trento; Voltaide di Modena.

Sezione per agricoltura e Agrifood

Azienda Agricola Ambruosi & Viscardi di Sant’ Elpidio a Mare (Fermo); Azienda Vitivinicola Barone Pizzini  di Provaglio d’Iseo (Bs); Birra Peroni di Roma;  Biosybaris;  Azienda Agricola San Mauro di Minisci Edmondo di Corigliano Calabro (CS); Con.Bio. di Santarcangelo di Romagna (RN); Co.Svi.G.– Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche di Monterotondo M.Mo (Gr); Società Agricola F.lli Cassese di Grottaglie (TA); Curti di Valle Lomellina (PV); Società Agricola  Principi di Porcia e Brugnera di Azzano Decimo (Pn).

“Anno dopo anno–ha detto Edo Ronchi, Presidente dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile-- la partecipazione delle imprese al Premio aumenta a testimoniare che è possibile fare impresa puntando su finalità di valore sociale e ambientale, contribuendo a produrre una crescita del benessere tutelando il capitale naturale e i servizi degli ecosistemi. Queste imprese, grandi e piccole, indicano così un modo concreto per superare la crisi economica puntando sulla green economy e  ricoprono  un ruolo di apripista per lo sviluppo futuro”.