Le donne sono sempre più interessate alle criptovalute

Ad attestarlo, una ricerca di mercato condotta dalla britannica London Block Exchange

WhatsApp Share

Secondo una recentissima ricerca, il numero delle donne che hanno deciso di investire in criptovalute è raddoppiato negli ultimi sei mesi. Una donna su otto (quasi il 13%) potrebbe investire nelle valute digitali, rispetto al 6% della fine dello scorso anno.

Gli studi di mercato sono stati condotti dalla London Block Exchange (LBX) – l’unica borsa britannica dedicata alle criptovalute – che ha recentemente introdotto Bitcoin Cash (BCH) ed Ethereum Classic (ETC) nella sua offerta.

Le donne a cui fa riferimento l’articolo, sono soprattutto delle quella Generazione Y, ossia le ragazze occidentali dette Millennial o Echo Boomer – nate fra i primi anni Ottanta e Il 2000. Secondo gli studiosi, si tratta di un target con maggiore famigliarità con la comunicazione, i media e le tecnologie digitali.

Agnes de Roeyer, senior business analyst alla London Block Exchange, ha affermato: "C'è ancora un malinteso comune sul fatto che la criptovaluta sia un gioco per uomini, ma abbiamo visto centinaia di donne iscriversi negli ultimi mesi e alcuni degli investitori più stimolanti e competenti sono donne ".

Rimane – almeno per il momento - un mercato prevalentemente maschile, con il 91,5% degli investitori uomini e l'8,5% di investitrici donne