Canone Rai: ecco come chiedere il rimborso

Se avete diritto al rimborso del canone, ecco come richiederlo

WhatsApp Share

Avete pagato il canone Rai, mediante la nuova modalità di addebito sulla fattura elettrica, ma non eravate tenuti a farlo? Ora l'Agenzia delle entrate comunica che contribuenti possono inviare da subito l’istanza con raccomandata allo Sportello Abbonamenti Tv dell’Agenzia delle Entrate o, in modalità telematica, a partire dal 15 settembre 2016.

Il modello per fare richiesta del rimborso è disponibile sul sito dell'Agenzia delle entrate e della Rai.

Quando è possibile chiedere il rimborso? Ci sono delle particolari condizioni nella quali non si deve pagare il canone Rai, ad esempio:

  • Contribuenti over 75 con reddito complessivo familiare non superiore a 6.713,98 euro;
  • Contribuenti che hanno pagato il canone tramite addebito sulle fatture di energia elettrica e loro stessi o altri componenti della famiglia anagrafica hanno versato il canone anche con modalità diverse dall’addebito;
  • Doppio pagamento: il canone è stato corrisposto anche mediante addebito sulle fatture relative a un’utenza elettrica intestata ad altro componente della famiglia anagrafica.

A partire dal 15 settembre sarà possibile presentare la richiesta anche in via telematica attraverso l'applicazione web che sarà disponibile sul sito dell'Agenzia.

I rimborsi verranno effettuati dalle imprese elettriche tramite accredito sulla prima fattura utile.