Nel 2012 avremo il 6% di olio d'oliva in meno rispetto allo scorso anno, secondo le previsioni di Unaprol. I dati regione per regione

 

Il vino rosato è la “terza via” della nostra vitivinicoltura. E' da troppo tempo poco considerato. Eppure rappresenta anch’esso un esempio di eccellenza del sistema vitivinicolo del nostro Paese

 

Lunedi 16 gennaio scade il termine per le certificazioni ma le banche dati di Agea sono in tilt. Per la nuova vendemmia in gioco ci sono 40 milioni di ettolitri e 720mila ettari vitati. Molti i produttori che non sanno cosa fare

 

L’extravergine di oliva del Vulture è entrato ufficialmente a far parte della famiglia delle 'dop'. Si tratta del 238esimo prodotto italiano che può vantare il marchio di qualità riconosciuto a livello comunitario

 

Lo scorso anno è stato prodotto meno vino, ma dei 40 milioni di ettolitri prodotti ben il 60% entrerà a far parte di una qualità superiore. Ecco come è andata la vendemmia del 2011

 

La storica industria Gancia è stata acquistata per il 70% dall’imprenditore russo Tariko. E non è l’unico esempio di italian food passato in mani straniere, leggi quali altre aziende del settore sono passate sotto l'egida straniera, dall'olio d'oliva alle acque minerali

 

I cugini d'Oltralpe ci hanno visto lungo e già 15 anni fa hanno puntato sul mercato cinese per esportare i propri vini. Oggi le etichette francesi sono le prime dei menu e vanno dai 37 ai 10mila euro

 

Le punte di diamante del nostro export sono spesso sottoposte alla concorrenza di chi utilizza 'il nome' del made in Italy commercializzando prodotti, per forza di cose, differenti. E' questo il caso del Montepulciano americano

 

Finocchio, una miscela di sostanze salutari: riequilibra gli estrogeni femminili, calma i dolori, allevia gli spasmi muscolari e aiuta il sistema digerente. E riduce gli effetti della menopausa

 

Il 62 per cento del mercato è tutto di fascia media: sei bottiglie su dieci si vendono ad un range che oscilla tra le 8 sterline alle 13 sterline per bottiglia mentre solo il 17 per cento supera le 80 sterline a bottiglia

 

Più tutela al vino 're' della Sicilia e maggiore trasparenza per i consumatori. Un nuovo disciplinare conferisce ancora più prestigio al Nero d'Avola, che dagli anni '60 ha acquisito la nobiltà e la forza che gli viene attribuita dal mercato

 

Tutto è iniziato a luglio, quando la dogana russa cominciava ad alzare i prezzi minimi di riferimento. I produttori siciliani hanno iniziato a guardare in Asia e nel Pacifico, così sono sbarcati ad Hong Kong. Il vino siculo è pronto a 'scappare' nell'Estremo Oriente