Mandarino, le qualita' di un frutto alleato contro l'influenza

Il mandarino è il frutto più ricco di zuccheri. Ma contiene anche tanta vitamina C ed è utile per preparare liquori, sciroppi e profumi. Si contende il titolo di frutto campione d'inverno con l'arancia

WhatsApp Share

La frutta non fa ingrassare. Ovvio, se non si abusa di essa. E soprattutto se non si abusa del mandarino. Il frutto invernale, infatti,è il frutto fresco più ricco in zuccheri, con oltre il 17%, e quindi di calorie, (72 per 100 g). Questa caratteristica, insieme all’indice di sazietà abbastanza basso, fa del mandarino un frutto del quale non si deve abusare e del quale devono sempre essere considerate le qualità assunte. In effetti non è difficile mangiare 1 kg di mandarini, per un totale di circa 500 calorie.  
 

D’altra parte, però ci guadagneremmo in vitamina C. Sì, il mandarino è uno dei frutti consigliati per sviluppare gli anticorpi contro i raffreddori stagionali e le influenze che ogni hanno mettono a dura prova la tenuta fisica di milioni di italiani. E con le arance il mandarino si contende il titolo di frutto di inverno.
 

Non solo. La sua buccia contiene un terpeno antiossidante, il limonene, e un olio essenziale utilizzato per produrre liquori, sciroppi. Molto amati sono anche i profumi. Utilizzati soprattutto d’estate, quando ormai la stagione del mandarino è già passata.


(GC)