Il 'Gamberetto' porta in tv l'educazione alimentare

Otto bambini impareranno a cucinare tra prove e giochi. Ma ad essere "educati" saranno i genitori. Il progetto nasce dalla collaborazione tra Gamebro Rosso e l'Inran, l'Istituto di ricerca per gli alimenti e la nutrizione e il Wwf

WhatsApp Share

L’educazione alimentare arriva in televisione. Nasce in Tv il “Gamberetto”. Il Gambero Rosso - in collaborazione con l’Inran-Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione e il Wwf, ha iniziato le registrazioni delle otto puntate nel corso delle quali i bambini saranno protagonisti in cucina. Un vero e proprio percorso di alimentazione sostenibile in una fattoria didattica nel quale i piccoli cuochi apprenderanno come si fa il miele, come si raccolgono le fragole e le spighe di grano o come prendere un uovo da una gallina.

 

“L’educazione alimentare è uno degli strumenti più efficaci” secondo Andrea Ghiselli, responsabile comunicazione dell’Inran. Soprattutto “nel paese che detiene il triste primato europeo dell’obesità infantile con il 36 per cento di bambini in eccedenza ponderale”. Tra prove e giochi, gli otto piccoli aspiranti chef realizzeranno una vera e propria ricetta basandosi sul tema della puntata. Un modo per far giocare i piccoli, "educando" i genitori.

Nereo Brancusi