Ecco le ciliegie, una tira l'altra

E' questo il periodo di raccolta delle ciliegie, tante le manifestazioni in giro per l'Italia dedicate a questo frutto così gustoso e buono per il nostro organismo. Leggi in che modo si può usare in cucina e come può beneficiarne il nostro corpo. Ma affrettiamoci il periodo delle ciliegie non è molto lungo

WhatsApp Share

E’ arrivata sulle nostre tavole, è la regina dell’estate e si dice che ’una tira l’altra’, sono sempre molto gustose e in Italia se ne producono soprattutto in Veneto, Emilia Romagna, Campania e Puglia: stiamo parlando delle ciliegie. Il rosso intenso, vivo e fresco ci ricorda che l’estate è arrivata. Hanno qualità antiossidanti (quindi in grado di frenare l’invecchiamento e processi di tumorigenesi), 12 o 15 ciliegie contengono circa 38 calorie, quindi non bisogna abusarne, così come è sconsigliato farle mangiare ai bambini al di sotto dei due anni. Con le ciliegie si possono fare dolci, gelati, a anche il risotto e possono servire per guarnire una bella tartara di gamberi freschi, come anche possono essere usate per un buono sciroppo, per la marmellata, o per il liquore. L’organismo inoltre ne risente positivamente nel suo benessere perchè le ciliegie hanno un effetto lassativo, depurativo ed energetico. Purtroppo per noi di Ecoseven, amanti delle ciliegie, il periodo della raccolta e del consumo è davvero breve, non va oltre la seconda metà di Giugno, perchè in concomitanza del 24 giugno - Festa di San Giovanni - arrivano i ’giovannini’, i piccoli vermi che le attaccano. Quindi diamoci da fare! (michele guerriero)