Pasta d'avena

Mangiare pasta a base di farina d'avena è un ottimo modo per assumere fibre

WhatsApp Share

La ricerca ha dimostrato che fortificare la pasta con polvere di avena e asciugarla con un forno a pressione ridotta può migliorare le sue qualità nutrizionali e fisiche.

Lo studio, pubblicato su CyTA - Journal of Food, ha esaminato appunto il contenuto di fibre e la qualità generale di questo interessante prodotto.

Gli autori hanno testato il modo in cui quantità diverse di polvere d'avena ad alta fibra influiscono sui principi nutrizionali. Nei test, hanno fortificato la pasta con polvere di avena secondo rapporti di 100 e 200 grammi per kg.

Le dimensioni della polvere erano fine, media a grossolana. I campioni di pasta ottenuti sono stati essiccati con metodi convenzionali o con la tecnica a vuoto a pressione ridotta. Per valutare l'efficacia, i ricercatori hanno valutato la qualità della cottura, le proprietà strutturali, il colore e il contenuto totale di fibre alimentari dei campioni.

Dai risultati, i ricercatori hanno notato che farine più fini e un'essiccazione sottovuoto migliorava la qualità della cottura della pasta.

Hanno scoperto che la pasta essiccata sottovuoto, fatta con 100 g / kg di polvere di avena fine, aveva proprietà fisiche e nutrizionali ideali.

Fortificare la pasta con la polvere di avena influisce positivamente sugli effetti dietetici, mentre variare la dimensione delle particelle e il metodo di essiccazione influisce sulle proprietà fisiche.

I ricercatori hanno concluso che la pasta fortificata con 100 g / kg di polvere di avena fine ha la fermezza e la leggerezza ottimali e che l'essiccazione sottovuoto si traduce in una qualità complessiva superiore rispetto ai campioni convenzionali.

L'unico problema, prima di introdurre questa “ricetta” nel mercato alimentare, riguarda la provenienza dell'avena. Il rischio, infatti, è quello di assumere fibre ma anche glifosato.