Maxi ritiro: 4 tonnellate di carne avariata in Italia

Carne avariata in Sicilia: maxi sequestro di 4 tonnellate di carne

WhatsApp Share

 

Un maxi ritiro. Meglio un maxi sequestro. I carabinieri del NAS, il Nucleo Antisofisticazioni e Sanità dell’Arma, hanno sequestrato ben 4 tonnellate di carne avariata in Sicilia. I sequestri sono avvenuti nei giorni scorsi in decine di macellerie della Provincia di Palermo, Agrigento e Trapani.Gli agenti dei NAS hanno scoperto irregolarità in quasi la metà degli esercizi commerciali oggetto dei controlli.

Le carni risultavano avariate ai Nas, ma non ai clienti: i macellai, infatti, avevano adottato delle pratiche illecite per prolungare il periodo di vendita delle carni oltre il consentito, mascherando il normale processo di putrefazione. A rifornire le macellerie di carne ormai in decomposizione era il titolare di un grosso deposito di Palermo.

 

Fortunatamente, le operazioni dei Nas hanno permesso che le carni putrefatte, addizionate con sostanze a base di anidride solforosa, fossero ritirate prima che entrassero in commercio. Fate attenzione a quello che acquistate e di chi vi fidate: i solfiti e i nitrati, nei soggetti sensibili, possono causare complicazioni come asma, affanno, tosse e altri disturbi respiratori.

gc