Vuoi un bicchiere di super-latte?

In arrivo una nuova gamma di prodotti a base di latte fermentato con batteri dell'acido lattico

WhatsApp Share

Se c'è una cosa che non puoi trovare nel latte del supermercato è la presenza di batteri buoni, a causa del processo di pastorizzazione, che distrugge tutto. Tuttavia, uno studio pubblicato su CyTa - Journal of Food ha rivelato che rinforzare il latte aggiungendo prodotti vegetali fermentati con batteri lattici potrebbe migliorare il suo valore nutrizionale.

Secondo l’articolo, realizzato al termine della ricerca dal team dell'Università della Sanità della Lituania e dall'Istituto di tecnologia alimentare dell'Università di Kaunas, questi prodotti di nuova generazione potrebbero benissimo trovare spazio sugli scaffali del supermercato.

I ricercatori per “fortificare”il latte hanno usato l’ Helianthus tuberosus L. (comunemente noto come topinambur) e Lupinus luteus (noto anche come lupino giallo). I ricercatori hanno valutato il prodotto ricavato sulla base di vari parametri di qualità, come quello fisico-chimico, quello sensoriale e quello microbiologico.

I risultati hanno mostrato che quando veniva aggiutno l’ Helianthus tuberosus il latte era ricco di inulina, mentre quando veniva addizionato il Lupinus luteus aveva valori energetici migliori ed era ricchissimo di proteine. Tuttavia, i prodotti a base di latte fermentati con i topinambur erano migliori, in termini di gusto.

I ricercatori sperano che il loro studio mostri nuovi modi per realizzare prodotti a base di latte fermentato con un profilo nutrizionale migliore, un contenuto di acido lattico inferiore e un gusto più appetitoso. Nel frattempo, possiamo studiare meglio le differenze tra i diversi tipi di latte in commercio per compiere scelte consapevoli