Tre mele al giorno tolgono davvero il medico di torno?

Gli studi hanno confermato che mangiare più mele al giorno può aiutare a rimanere in linea e combattere il cancro

WhatsApp Share

La frutta e la verdura fanno bene. Basti pensare che aiutano il funzionamento dell’intestino, il secondo cervello del nostro organismo. A darne conferma, la scienza, che ogni giorno aggiunge nuove prove.

In uno studio pubblicato sul British Medical Journal (BMJ), è stato riscontrato che mangiare più alimenti ricchi di flavonoli, antociani e flavonoidi - come le mele, le pere, le bacche o i peperoni - è associato a un minor aumento di peso tra gli adulti di età compresa tra i 27 ei 65 anni. Lo studio è stato condotto dai ricercatori dell'Università di Harvard.

Secondo un’altra ricerca, invece, le donne in sovrappeso che assumono almeno tre mele al giorno perdono più peso, con una dieta a basso contenuto calorico, rispetto alle donne che non mangiano la frutta. 

Non solo. Il consumo regolare di frutta e verdura ci permette di proteggerci da patologie come il cancro. Per esempio, uno studio svedese ha dimostrato che gli individui che consumano più di 4 porzioni di vegetali al giorno hanno un rischio inferiore di circa il 50% di adenocarcinoma esofageo e un rischio inferiore del 40% di carcinoma alle cellule squamose esofagee, rispetto a chi consuma una sola porzione. 

Per non parlare dei derivati delle mele, come l’aceto. L’aceto di mele è ricco di amminoacidi ed enzimi che aiutano il corpo in diversi modi e può essere molto utile anche per la salute della pelle. Stimola la circolazione dei capillari che sono responsabili del nutrimento e aiuta a mantenere il giusto pH.