Le mele combattono il colesterolo cattivo

Per combattere il colesterolo cattivo e prevenire ictus e infarto potrebbe bastare un consumo quotidiano e regolare di mele

WhatsApp Share

 

Le mele, frutto di eccellenza italiano, sono un vero e proprio concentrato di salute e benessere: contengono fibre, flavonoidi e altre sostanze grazie alle quali regolarizzare l’intestino e tenere lontano l’invecchiamento.

Non solo: le mele contribuiscono anche a prevenire i disturbi cardiovascolari, grazie al loro potere di favorire l’innalzamento del colesterolo buono e la riduzione del colesterolo cattivo. La notizia non è una novità, ma uno studio Britannico ha deciso di mettere a paragone il consumo di mele e l’utilizzo di statine, i farmaci che mantengono sotto controllo il colesterolo.

Gli esperti dell’Università di Oxford, come riportato sul British Medical Journal, grazie a modelli matematici, non solo hanno stabilito che il consumo di mele ha un’efficacia paragonabile a quella delle statine, ma hanno sostenuto che mangiare 1-2 mele al girono potrebbe contribuire a prevenire problemi cardiovascolari come ictus e infarto.

gc