Terra dei fuochi: un piano per certificazione qualita’ terreni

I terreni della Terra dei Fuochi ritenuti coltivabili dovranno superare diversi controlli per ottenere bollino di qualità  

WhatsApp Share

 

Sta per arrivare un piano, in cinque fasi, per monitorare e controllare tutti i terreni coltivabili considerati a rischio nella Terra dei Fuochi. Il piano, in realtà, è ancora in fase di studio, e sarà definitivamente messo a punto durante una riunione interministeriale in programma domani. 

 

Ogni campo monitorato avrà una sorta di bollino di qualità che certificherà la bontà dei terreni e dei prodotti che vi sono coltivati, ma solo dopo aver superato una serie di controlli, coordinati dal Corpo Forestale, che vedono coinvolti diversi enti ed istituzioni.

gc